I post social che ti fanno venir voglia di buttarti sotto a un treno

Da questa estate mi ritrovo a pensare spesso agli effetti dei social sulle nostre vite. L’abitudine ad usarli, a consultarli, a farci influenzare anche quando il nostro cellulare non è a portata di mano.

Una volta mi è capitato di sentire perfino da “un insospettabile soggetto anti-social”: non pubblicare questa foto, avrai pochi like. #wtf!

Potrei farne tanti di esempi, di altri e di me medesima, perché chi più o chi meno siamo tutti immischiati nel sistema. L’unica differenza è che c’è chi si è adattato di più e cavalca l’onda della “vita in diretta web” e chi si è adattato di meno. Come me (io ci provo, ma fallisco quasi sempre!).

Mi viene in mente quando al liceo ero nella mia fase darkettona e volevano propinarmi in tutti i negozi jeans aderenti, magliette con paillettes e scarpe col tacco… a me che mettevo gli anfibi anche il 15 di agosto! (ma questa è un’altra epoca).

Ma arriviamo al punto. Il punto è che la mattina anche io come i più approfitto dell’attesa del treno in stazione per una carrellata sui social. Ci sono quelle mattine in cui il mio cervello è spento, non ho voglia di interagire con esseri umani in carne ed ossa e non voglio mettere in moto i pensieri con una lettura. Ecco che apro facebook e proprio come ogni volta che vado al MacDonald’s poi mi resta tutto sullo stomaco…

Ecco i 3 tipi di post che ti fanno venir voglia di buttarti sotto un treno:

  • Quelle che: “combattimi!”

Apri facebook o instagram è ti ritrovi una foto (90% duck face e tette in mostra) con didascalie tipo: “solo invidia la vostra”, “mi piego ma non mi spezzo”, “solo io mi posso giudicare, voi no”.

Non so voi, ma io le persone con la mania di persecuzione e che credono di essere oggetto delle attenzioni di tutta la popolazione mondiale, mi fanno prima incazzare e poi, quando mi sono calmata, un po’ tristezza.

Nessuno vi pensa, non siete reginette, mettetevi l’anima in pace e per favore… lasciate stare le citazioni di Leopardi, Goethe, Nietzsche (al massimo vi concedo Fabio Volo).

  • Quelli che: “oggi mi sento filosofo”

Già sono le 7 di mattina, già un lieve odio per il mondo ti circola nelle vene e ti capita di leggere la fiera di banalità sull’argomento del giorno. Tra l’altro banalità spesso prive di una adeguata informazione sul topic spesso, prive di occhio critico e spesso anche di cattivo gusto, perché poi la filosofia sia fa su argomenti importanti, mica siamo quaqquaraqua! Quante ne dovrò ancora subire contro gli arabi (sì perché mica sanno che arabi e musulmani sono due cose distinte e separate?), fintamente a favore degli omosessuali (si porta essere pro-gay, quindi è bello dire che “io li farei addirittura sposare però i figli no, non li possono adottare”. Ipocriti perbenisti!).

A questo punto preferisco i post “combattimi”, almeno mi faccio una risata!

zerocalcare

  • Quelli che:”faccio tutto io”

I post lasciati sulle bacheche di amici/conoscenti in cui si districano tra scuse improbabili e simpatiche solo per vantarsi implicitamente che hanno fatto questo, quello e quell’altro. Lo stile è: “Mi dispiace non averti richiamato, ma ero con Lenonardo di Caprio a dar da mangiare ai senzatetto”.

Sono persone sempre impegnate, con commissioni urgenti, manco dovessero sostituire Atlante nel sorreggere il mondo (però nel frattempo hanno avuto tempo di pubblicare 10 selfie!). Ridicoli!

Ok messo e considerando che ognuno di noi può cadere o esser già caduto in uno di questi odiosi comportamenti social… io ogni mattina che apro i social e leggo questo genere di post faccio un passo indietro rispetto alla linea gialla, che a volte mi vien da desiderare l’oblio eterno.

(Ps lo so che starete pensando:

Cretina che non sei altro, non aprire quel cazzo di facebook ogni mattina, no? Santo Iddio, lo sai che ti intossichi. Perché lo fai?

Perché facciamo parte del sistema, tutti quanti…)

A voi quali tipologie di post odiate di più? Sentitevi liberi di scriverlo nei commenti 😀

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. tiZ ha detto:

    quelli che scrivo post al vetriolo mirati a qualcuno, guardandosi bene dallo scrivere il nome dell’imputato!!! chepallemortaliiii!!

    Piace a 1 persona

    1. I peggiori! Come ho fatto a dimenticarli?

      Piace a 1 persona

  2. tiZ ha detto:

    *scrivono

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...