La psicosi dei treni bomba

Gli attentati di Parigi hanno cambiato la nostra quotidianità. Ammettiamolo, non guardate forse il vostro vicino di “sedile” con aria circospetta se ha la barba e i tratti arabi? Eh sì, perché basta questo, ormai, per definirli terroristi.

A voglia di spiegare che un algerino sta ad un egiziano come uno spagnolo sta ad un italiano, oppure che gli arabi non sono tutti musulmani e che tutti i musulmani non sono sciiti e che tutti gli sciiti non sono radicale… e via dicendo. E’ una battaglia persa. Perché la rabbia, la paura e il risentimento offuscano la ragione e livellano le differenze.

Lo dico perché mi arrabbio anche con me stessa. Perché nonostante conosca l’insensatezza di tutto questo, stando in metro nelle zone “calde”, come al Duomo di Milano, mi sono ben gu
ardata dal prendere la carrozza con “gente sospetta”.

Crediamo nemico chi non lo è, generalizzando senza pietà e basandoci solo su supposizioni personali. E così nasce la psicosi, quella di sentirci perseguitati, vittime. Ma esiste solo nella testa.

Ed è questa la grande sconfitta di questa grande guerra anche mediatica: che fomenta la paura senza motivo, che non ti fa mai sentire al sicuro, che ti fa perdere opportunità (come un volo a prezzo stracciato per Parigi o per NY) perché non si può mai sapere. E allora dico che non va bene tutto questo e che l’unico modo che abbiamo per superare tutto questo è avere FIDUCIA.

Probabilmente è una deduzione banale. Ma bisogna continuare, sforzandosi, ad avere fiducia nel prossimo. E se ci sbaglieremo, sarà l’unico sbaglio di cui non avremo mai colpa!

Schermata 2015-11-30 alle 12.44.40

4 commenti Aggiungi il tuo

  1. Pendolante ha detto:

    L’unico modo che npi comuni mortali abbiano per combattere il terrorismo è non lasciarci terrorizzare

    "Mi piace"

    1. Esatto, il loro principale obiettivo è terrorizzare, ancor più che mietere vittime!

      Piace a 1 persona

  2. tiZ ha detto:

    ma lo sai che invece io mi sento tranquillissima? ti dirò temo più i miei compaesani 🙂

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...