Mancanze pendolari

Come siamo strani noi esseri umani, lo diceva anche Mia Martini: Sai, la gente è strana Prima si odia e poi si ama Cambia idea improvvisamente L’odi et amo vale sicuramente per le persone ma vale anche per le cose. Non vi capita mai? Stranamente sempre più spesso mi ritrovo ad avere nostalgia dei miei…

Tutta colpa dell’autunno

Sì forse è semplicemente tutta colpa dell’autunno, ma negli ultimi giorni mi sveglio triste. No triste no, non va bene, però è sempre la prima parola che viene in mente quando si è turbati, non è vero? Pensateci: la tristezza ha sempre una “causa scatenante”. Si è tristi quando è successo qualcosa che ci rende,…

L’Ora Felice

– E’ tardi, dobbiamo andare, altrimenti perdo il treno! – No dai amore, altri cinque minuti, ti pregooo. -Non posso lo sai, mi dispiace ma il treno non mi aspetta 🙂 -Potresti correre veloce quanto lui e annullare il tempo, così tutte le teorie della relatività sarebbero dimostrate in un batter d’occhio. -La solita sapientona!…

Un’estate in stazione eee… voglia di scappare eee

E anche questa estate arrivata con netto anticipo ci impone di dover prendere ogni giorno treni regionali che si trasformano in veri e propri teatri sotto il solleone. La tanto osannata “bella stagione” non può definirsi tale per noi poveri pendolari che devono fare i conti con: orde di ragazzini armati di ombrelloni e zaini…

Consigli di sopravvivenza ai pendolari neofiti/occasionali

Se sei un neofita o un pendolare occasionale, costretto a prendere un treno regionale in Campania, al sud o in generale in Italia (che si sa, la situazione non è che sia rosea in nessuna regione dello stivale), forse avrai bisogno di qualche consiglio di noi “veterani” del pendolarismo per sopravvivere durante un viaggio in…

Essere o apparire, questo è il dilemma!

Il verbo apparire lo trovo piuttosto interessante nel citare Shakespeare, d’altronde il caro Amleto vede lo spettro di suo padre, quindi la vera antitesi dell’essere a mio avviso è apparire, non il non essere. Il fantasmatico è pur sempre una presenza, anche se non è sostanza. Scusate l’excursus, sapete bene che scrivo di getto nel treno…

La borsa pendolare: tra Mary Poppins e Chuck Norris

Un viaggio in treno nelle mie zone non è un semplice percorso su rotaie, anzi è molto più simile di quanto pensiate a quelle prove di sopravvivenza militari dove c’è bisogno di: resistenza, spirito di adattamento e qualche mossa di kung fu! Pensate che stia esagerando? Ebbene non è così: vi sfido a prendere un…

Alla ricerca della felicità

Iniziamo l’anno con un post positivo o almeno che possa diventarlo per coloro che hanno messo tra i propositi del 2017 quello di riafferrare la propria vita e diventarne padroni. Sì, perché non è così semplice essere indipendenti, non parlo solo a livello economico. Questo post, che nasce da una conversazione su whatsapp con una…

Sliding Doors. Quel treno mai preso

A tutti è certamente capitato che il treno chiudesse le porte letteralmente in faccia e partisse beffardo nonostante i propri improperi. A molti quel treno chiuso non avrà significato altro che la scocciatura di una attesa più o meno lunga del treno successivo, la mancata lezione in palestra o un ritardo alla solita pizza con…